Ordinanza N. 205 del 27 Giugno 2012: Nessuno ne sapeva niente, né al comune né i gestori dei locali.

Sarà sicuramente un consiglio comunale molto movimentato quello di domani.

In questi giorni è venuta alla luce un’ordinanza del 27 Giugno, entrata in vigore da qualche giorno, che limita la diffusione di musica nei locali fino alle 0re 24.00;  oltre che terrorizzare i gestori dei locali marsalesi, se non revocata, potrebbe provocare seri danni a quel che resta della “movida” marsalese.

Sono scattate da qualche ora le prime multe ai malcapitati ed inconsapevoli gestori dei pub marsalesi, grazie ad esse qualcuno si è finalmente accorto di quanto stava succedendo, i  locali che non si attengono all’ordinanza potrebbero ricevere una multa da 80,00 a 500,00 euro.

L’ordinanza in questione limita la diffusione di musica, fuori e dentro i locali, sia dal vivo che riprodotta con presenza di un DJ, fino alle ore 24.00 se all’interno di un locale, dalle 20.00 alle 24.00 all’esterno,  in entrambi i casi con obbligo di ridurre il volume a partire dalle 23.00. Considerando che a Marsala gran parte dei giovani si ritrova nel centro storico dopo le 23, per poi recarsi a ballare qualche ora dopo, tutto ciò potrebbe far spostare i giovani marsalesi nelle città limitrofe, aumentando così il rischio incidenti, un controsenso rispetto alla premessa espressa nell’ordinanza.

Tutto ciò, oltre che mettere in ginocchio l’intero settore, rischia di portare sempre meno turisti nella nostra città.

Se l’ordinanza non dovesse essere revocata sarebbe l’ennesima occasione persa dalla nostra amministrazione per rilanciare il tanto agognato turismo promesso nelle travagliate campagne elettorali terminate circa 2 mesi fa.

 

Pag. 1:

(Clicca sull’immagine per ingrandire)

Pag. 2:

(Clicca sull’immagine per ingrandire)

 

Pag.3:

(Clicca sull’immagine per ingrandire)

Vuoi “Vivere Marsala” anche su Facebook? Clicca su “Mi piace” !