Ero con la mia motocicletta in giro, mi son fermato più volte al parcheggio di San Teodoro e ho cercato di apprezzare con tutta la mia volontà e passione nei confronti della creatività e di ciò che può essere bello al naturale, ma non c’è stato verso, non ci sono riuscito malgrado la mia insistenza percettiva e osservatrice.

SI CONTINUA A STUPRARE IL PAESAGGIO

Talmente ci facciamo gli sciacqui in bocca parlando di territorio-ambiente-paesaggio-riserva usando termini o vocaboli che fanno tendenza del tipo: INTEGRAZIONE AMBIENTALE, RICICLAGGIO DEI MATERIALI, AMBIENTALISMO, CONTESTUALIZZAZIONE, ALTRO…,
che ne perdiamo pure il significato.

Quest’ultima, “contestualizzazione” fa parte di una ricerca abbastanza sopraffina, di fiuto, di intesa, di collaborazione e di rapporto conoscitivo con l’ambiente circostante.

In tempi non sospetti, con Aldo Rodriquez perdevamo giornate intere e pure qualche domenica per raccapezzarci su cose che altri asfaltavano senza nemmeno pensarci.

Stamane mi è venuto un magone allo stomaco per cercare di capire cosa fossero queste 2 torri :

– un omaggio alle torri gemelle già sventrate?
– una torre di avvistamento per i migranti in arrivo?
– un segnale di riconoscimento per definire la scelta di un presunto architetto o ingegniere?
– un installazione post modern provocando il paesaggio ?

Aiutatemi a capire se non ci vorrebbe un comitato di esperti cittadini professionisti che votassero i progetti prima dell’attuazione?

Ma cos’è?
– sotto ci sono dei cestini per la carta e forse si potranno attaccare dei pannelli indicativi per la riserva? Per la spiaggia?
– quindi, tutto questo scempio servirebbe a questo?
– potrebbe essere un istallazione/contenitore?
– c’era questa esigenza di realizzarlo in metallo per essere coperto da pannelli?

Se è sì perchè non si usavano dei materiali scadenti come legnaccia, o una struttura in travatura lignea? Visto che poi sarebbero stati coperti da pannelli?

Di certo una cosa è chiara, le leggi e le regole non sono per niente uguali per tutti.

Se fosse stato un cittadino comune:
“gli avrebbero bloccato i lavori perchè sarebbe da decontestualizzare, perchè grava eccessivamente per imponenza e per i materiali non autorizzati dalla sovrintendenza e per il demanio/”demonio” in termini di altezza non autorizzabile chissà per quale motivo.. per non parlare del rischio delirante a suon di denunce e comunicati da parte dei responsabili delle vicinissime aree areoportuali, insomma, l’avrebbero rovinato.”

Dopo tutto, dico, ma è possibile che lo stesso ente locale che ti denuncia se non segui certe regole, può (lo stesso) dimostrare ampiamente come in questo caso di non applicarle…?

torre2

 

PS. Non ci voleva nulla a trovare un paio di vecchie boe giganti in disuso o dismesse e dipingerle di azzurro e verde mare, sarebbe costato semplicemente il trasporto e 5/6 kg di colore, avremmo dato cio’ che il riciclaggio permette, l’originalità integrata nel luogo e quindi contestualizzata. Finalmente sarebbe stata una sorpresa per i turisti e avrebbe suscitato molta curiosità tra i bagnanti e i passanti.

 

 

NON CAMBIERA’ NULLA PERCHE’ NON COSTEREBBE NULLA.

Vito Tp.