MAI PIU’ SUICIDI PER I MENO FORTUNATI

Il cibo non si chiede e non si cerca nell’immondizia, a Marsala si offre come non mai… Sono su tutte le furie per ciò che leggo ogni giorno su questi argomenti che non tutelano e non rendono mai giustizia a noi tutti comuni mortali, solo umiliazioni!

Detto ciò, da singolo cittadino (Vito Trapani: senza alcuna etichetta) documentato sui fatti, tra commenti e dialoghi resi (su gruppi come Salvare Marsala – Luana Domingo) alla fine sempre più impotenti da chi ci si aspetta di governare .. prendo la palla al balzo per comunicare alla Città di Marsala – Pagina Istituzionale e a tutti i forum che intendono partecipare nonchè a Linda Licari consigliere comunale in quota al sindaco e a quanti ci credono di condividere questo segnale che da noi arriverà molto presto se non prestissimo e dare una svolta seria e vera a questo deplorevole e mortificante pathos in attesa di altre ipotetiche vittime!!

Sì, sono molto incazzatooo!!! Perchè a fine serata e quindi alla chiusura delle grandi catene alimentari, (che da noi nascono come i funghi, compreso bar, ristoranti, ecc.) si butta un’ infinità di cibo che si potrebbe consumare pure l’indomani ed offrirlo ai meno fortunati.

Pertanto chiedo al Dott. Alberto Di Girolamo – Sindaco della Città di Marsala di prendere, nell’immediato, possesso della sua carica istituzionale e delle sue funzioni (non so per inesperienza con quali atti di emergenza o richieste, forse basterebbe una determina, un’ istanza, un semplice comunicato a sua firma per un invito umanitario) pur di smuovere le coscienze e fermare questo increscioso stile.

Quello di fottersene dello spreco alimentare per come stiamo continuando ad assistere.

Siamo tutti ipotetici migranti e clandestini, cani e gatti da salvare, da accudire, nessuno escluso, e non si può rimanere a guardare o ad spettare il peggio. Facendo collaborare tutti e creando dei tavoli con la Caritas o con altre associazioni “SERIE SERISSIME”, oppure farsene carico il Comune con i Servizi Sociali che si occupano e riconoscono lo status di chi ha seriamente problemi e dei falsi.

Di conseguenza, chi vuole rendersi utile come i tanti che aspirano al volontariato, si potrebbero coinvolgere nella “gestione” del cibo con il particolare che al Comune di Marsala non costerebbe nulla mettendo una location a disposizione.

Ancora meglio se i Servizi Sociali consegnassero ai vari gestori che volessero partecipare l’elenco degli interessati a richiedere l’offerta cibo, diventerebbe meno impegnativo e da lì in poi i risultati passerebbero dall’attesa al tempo record della soluzione..

MARSALA NON PUO’ ACCETTARE CHE QUESTI CASI DI AUTOLESIONISMO ACCADANO. SAREMO TUTTI COMPLICI, vi prego di non mettere filtri o brusche frenate, VIA I COLORI DEI PARTITI, E NON PERDIAMO TEMPO!

Mi scuso per il mio temperamento, so che sarà interpretato come rovente, lesto, ma del resto è rovente anche il momento che viviamo. Nel ringraziare a priori il Sindaco per il suo tempestivo, spero, interesse per tutta la comunità marsalese gli auguro buon lavoro.

P.S. Non costerebbe nulla, forse è per quello che non ci si vuole attivare…?

 

Vito Trapani

 la risposta ufficiale del Comune dalla Pagina Istituzionale – Città di Marsala

11667398_879595115440935_5979875363560727484_n