La più vasta laguna della Sicilia, lo Stagnone di Marsala famoso per i suoi fondali talmente bassi che alcune sue isole possono essere raggiunte a piedi, si estende da Capo Boeo fino alla foce del fiume Birgi.

Mothia, Santa Maria, Isola Grande e Schola, isolette espressioni di differenti bellezze disseminate tra la costa marsalese e le Egadi, meritano un turismo di intenditori in grado di apprezzarne e rispettarne la storia, la vegetazione, la fauna. Non tutti i punti dello Stagnone sono legalmente navigabili da imbarcazioni a motore e, date le caratteristiche locali, non sempre è consigliabile inoltrarsi con imbarcazioni a remi.

La migliore soluzione è fornita da un artigiano del posto, Simone Tumminello, esperto di meccanica e appassionato di vela, cresciuto sulla Baia dei Fenici, una delle zone più belle e caratteristiche dell’intero Stagnone del quale conosce come le sue stesse tasche ogni punto,ogni profondità, ogni caratteristica.

Spinto dalla passione per il mare e la vela, Simone dedica, ormai da anni, il suo tempo libero alla costruzione di catamarani (imbarcazioni, formate da due scafi collegati da una struttura leggera chiamata “ponte”, mossi solo dal vento che soffia sulle vele, ne ha già realizzati due di 20 e 23 piedi, mentre il terzo, di 30 piedi, è in allestimento nella sua officina e sarà pronto fra un anno) e di trimarani che lo hanno fatto diventare un personaggio nel mondo della vela, amico di moltissimi velisti, con i quali si diverte e fa divertire i suoi passeggeri a solcare in lungo e in largo le basse e calde acque dello Stagnone.

E, navigando da appassionato autodidatta rispettoso della natura, Simone ha perfezionato la sua arte del veleggiare, tanto da riuscire a dare velocità al suo catamarano quando vuole, a virare con apparente facilità per cambiare direzione e percorso.
Utilizzando solo alcuni elementi della natura (acqua e vento), senza nessun inquinamento acustico o ambientale, Simone vi conduce alla scoperta delle bellezze nascoste della riserva naturale dello Stagnone di Marsala.

Una passione quella della vela e del mare che Simone Tumminello coltiva fin da bambino e che è cresciuta giorno dopo giorno vivendo a due passi dall’ acqua dello Stagnone, imparando l’arte di veleggiare col catamarano su quel mare alto poco più di 60 centimetri. Questo lo scenario che si gode a bordo dell’ Albatros , accompagnato dall’ inseparabile amico Pino e dalle persone che Simone è lieto d’accompagnare nei fine settimana, per una modica cifra, alla scoperta di una zona bellissima.

Addirittura da sogno se vissuta veleggiando sul mare. Info: Simone & Co, tel. 328 47 58 017.