In natura non esiste il concetto di “rifiuto”, nel ciclo vitale c’è un continuo passaggio di materia e di energia. La nostra società invece, ogni giorno, produce enormi quantità di rifiuti che occorre raccogliere, trasportare e smaltire.

Molti problemi sono troppo grandi perché una persona riesca a risolverli da sola, la collaborazione può portare a grandi risultati come ridurre l’inquinamento o  proteggere le specie in via di estinzione e gli habitat minacciati dalla nostra stessa incuria.
Se lasciati sopra un prato, i rifiuti di un pic-nic, o di una merenda rovinano un bel paesaggio. Certi rifiuti, come quelli non biodegradabili, potrebbero restare per sempre dove sono stati abbandonati perché la natura non riuscirebbe ad assorbirli.
E’ arrivato il momento di parlare di interessi comuni. Il primo passo dovrebbe essere fatto dai cittadini  per prevenire il problema cercando almeno di rispettare il concetto base del non gettare rifiuti per terra.

I ragazzi dell’ass. Vivere Marsala, alla luce delle infinite questioni sulla gestione dell’area, si appellano in particolare al senso civico dei marsalesi e dei turisti che visitano la Riserva Naturale  dello Stagnone, pietra preziosa del nostro territorio e patrimonio di bellezza.

Un posto da riscoprire, incantevole e inaspettato, lungo una costa che da sempre ha il sapore di magia. Nello Stagnone l’impatto con il mare e le sue visioni meravigliose, toglie il fiato. Le Egadi distese di fronte per essere accarezzate dagli sguardi addolciti dalla luce di un paesaggio che contiene tutto: tramonti dai colori irruenti, l’isola di Mothia che osserva, le acque placide della Laguna, che accolgono chi arriva invitandolo a dimenticare ansie e affanni quotidiani, per rilassarsi innamorandosi della natura che lì ti prende per mano e ti fa respirare la bellezza che non si immagina.

 

Contestualmente, l’iniziativa chiamata “Pulizia Tardiva” si prefigge  l’obiettivo di ripulire tutta la zona antistante il pontile “Baglio Luna” nella mattinata del 29 Luglio a partire dalle ore 6:30 di mattina per tutti i volontari che, muniti di guanti e sacchi per l’immondizia, volessero collaborare all’azione.